Italian English French German Spanish Urdu
Message
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

CARTIER

cartier

L'avventura di Cartier iniziò verso la metà dell'Ottocento, quando Louis-François Cartier rilevò il laboratorio di gioielleria di Adolphe Picard, a Parigi; molti uomini appartenenti all'alta borghesia, ma anche alcune teste coronate, tra le quali l'imperatrice Eugenia, trovarono il loro punto di riferimento, in quanto a oggetti preziosi, presso l'atelier di Cartier. Il debutto in ambito orologiero risale al 1853, quando vennero venduti i primi esemplari da tasca, e nel 1871 vennero realizzati i primi orologi-anello; nel 1888 vennero proposti alcuni segnatempo da polso per signora. Nel 1898 Cartier trasferì il proprio negozio al numero 13 di Rue de la Paix, la via del lusso parigino, per godere appieno dello spirito della belle époque; l'atelier divenne presto un punto di riferimento per la nobiltà francese e per l'aristocrazia mondiale. Nel 1904, su richiesta del pioniere dell'aviazione Alberto Santos-Dumont, Louis Cartier realizzò il primo vero orologio da polso, nato come oggetto totalmente ristudiato per una nuova modalità di lettura dell'ora; in occasione del centenario, nel 2004, viene creata una riedizione del celebre Santos Dumont, orologio emblema di Cartier.

Curiosità

Nei primi anni del Novecento Cartier brevettò la cosiddetta "fibbia Deployante", la chiusura pieghevole ormai universalmente nota.

La maison, nel 1967, introdusse nuove linee, tra le quali il Crash Watch, che aveva la cassa quasi accartocciata ispirata agli "orologi molli" di Salvador Dalì.

Nel 1985 venne presentato il Pasha, ispirato a un orologio commissionato dal Pascià di Marrakech negli anni 30; il dignitario aveva richiesto un esemplare con cassa a tenuta stagna, realizzato nel decennio successivo e caratterizzato da cassa rotonda di dimensioni generose e vetro protetto da una griglia metallica.