Italian English French German Spanish Urdu
Message
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

CHANTECLER

chantecler-logo

Viene fondata nel 1947 da Pietro Capuano e Salvatore Aprea, amici di lunga data ma dotati di personalità che non potrebbero essere più diverse: Capuano era un dandy, abituato a festeggiare fino alle prime luci dell'alba e per questo soprannominato "Chantecler", mentre Aprea era un giovane ribelle che, nonostante la laurea in giurisprudenza, aveva deciso di percorrere la strada dell'arte orafa e dell'alta gioielleria. L'esperienza ha inizio a Capri, isola natale dei due fondatori, dove viene aperta la prima boutique: non mancano le clienti famose quali Jackie Onassis, Audrey Hepburn, Ingrid Bergman e ancora Maria Callas, Greta Garbo, Rita Hayworth, Liz Taylor e Grace Kelly ; tra loro anche la contessa Edda Ciano, alla quale il signor “Chantecler” dedicò la prima vera Campanella gioiello.

Alla boutique di Capri seguirono, nel 1994, quella di Cortina, alla quale seguirono quelle di Milano, Tokyo e Hong Kong.

Le origini

Dice Gabriele, primogenito di Salvatore Aprea :"Capri rappresenta per noi l'origine di tutto. Qui energie, colori e profumi creano quotidianamente qualcosa di irripetibile e straordinario che con amore abbiamo trasformato in gioielli. Oggi Chantecler non sarebbe la stessa azienda se Capri, oltre a essere fulcro del nostro equilibrio, non fosse anche centro di un mondo che decide gli stili e segna i tempi. La nostra Isola è da sempre luogo d'incontro dei personaggi più influenti, delle dive da copertina e degli intellettuali di spessore che le donano quello spirito internazionale che la rende così speciale e che a noi ha regalato il privilegio di poterci crescere."